sabato 11 ottobre 2008

Lola e Little Red "L'amore felino"

Little Red..

Ce lo siamo trovato in casa alcuni anni fa.. era piccolo, avrà avuto sì e no un paio di mesi..
Lui ci aveva scelto e si era auto proclamato membro di questa strana famiglia...
Comunque, Little Red non ha mai partecipato alla nostra vita familiare.. Già da piccolo, i suoi occhi, il suo sguardo facevano capire che lui aveva sofferto.. non voleva essere accarezzato se non in particolari occasioni.. sfuggiva costantemente da ogni tipo di contatto con gli esseri umani..

Che cosa gli fosse accaduto in quei primi mesi di vita non è dato da sapere, Comunque a me ogni tanto ha concesso in via del tutto eccezzionale di accarezzarlo e coccolarlo. Accettava le mie mani forse proprio perchè queste mani non avevano mai infierito contro di lui.. mani simili a quelle che lo avevano violentato, mani che però adesso gli davano solo il piacere di una grattatina in quei punti dove lui da solo non poteva arrivare..

Adesso lui è un gattone, e a guardarlo bene forse è molto più simile ad una tigre.. La sua mole ed il suo sguardo triste e sofferente fanno capire che con lui non si scherza... o almeno così è in apparenza..
In realtà Little Red è un gatto di una bontà inaudita.. E' grazie a lui che ho capito che anche tra gli animali ci sono anime gentili, e che a volte anche in loro l'essere buoni va ben oltre quelle che sono le leggi della natura e dell'istinto. Non ho mai visto Little Red fare del male ad altri animali.. ovviamente lui non ha la necessità di procurarsi il cibo, ma normalmente il loro istinto li porta comunque a cacciare ed uccidere.. beh! non è il suo caso..
Anche adesso prima di entrare in casa sembra quasi che chieda il permesso...

La riprova di quello che sto affermando è data dal fatto che Figlio e Figlia, come tutti i bambini, nel tentativo di coccolarlo lo hanno sempre un po' maltrattato. Per sua fortuna non sono state molte le volte in cui loro sono riusciti a prenderlo. Quando questo avveniva, lui diventava una bambola di pezza; tirato, lanciato, preso per la coda, portato sulle spalle come un sacchetto di patate.. e lui, sempre con quel suo sguardo sofferente, mai, dico mai una volta che avesse reagito, che avesse tirato fuori gli artigli, o tentato di mordere.. Si limitava solo ad attendere il momento buono per fuggire alla furia dei suoi due torturatori...



Lola..

E' entrata in casa nostra come un tornado.. femmina, e già questo potrebbe essere sufficiente a descrivere il suo carattere. Lei è sveglia, incosciente, spregiudicata, disobbediente per natura..
Curiosa ed impertinente... insistente. Le piace punzecchiare ed infastidire..

I figli la adorano.. Lei si lascia coccolare ed accarezzare, ma spesso interrompe questo idillio con una zampata od un morso.. ed entrambi i figli portano addosso i segni di questo rapporto di amore odio con lei.

Lola è proprio una gatta, un po' sorniona e lunatica.. E' in apparenza carina, morbida, dolce.. vorresti tenerla in collo ed abbracciarla, ma quando lo fai ti rendi conto che in lei l'istinto felino è predominante.. è lei che decide cosa vuole e quando lo vuole, e se qualcosa non le torna, non si fa problemi a tirare fuori gli artigli e ad affondare le fauci...
Comunque è fondamentalmente simpatica e giocherellona.. i suoi occhi non fanno trasparire sofferenza o tristezza, ma piuttosto vivacità e eccitazione..
Già quasi dimenticavo.. Lola va pazza per le mie mutande, specialmente per i miei boxer....

Little Red (guardando Lola con i suoi occhi tristi):"Sai che la prima volta che ti ho visto in questa casa ti avrei voluto cacciare via? Stavi invadendo il mio territorio..."

Lola (occhi spalancati e peli della coda ritti a sembrare più grande di quello che è):"Mmmmiao!"

LR(sospiro):"..beh! adesso comunque è diverso.. io ti ho accettato, e magari potremmo approfondire la nostra amicizia... che ne pensi?"

Lola (facendo le fusa e rotolandosi sul pavimento):"purrrrrr! purrr!"

LR (spalancando gli occhi e facendo quasi un accenno di sorriso):"...Sai che sei una gatta.. ehm, molto carina?"

Lola (affilandosi le unghie sul divano):"mmmm, grazie bel gattone!"

Intanto nella loro scodella era pronto il pasto quotidiano...

Little Red vi arriva per primo con fare diffidente. Si avvicina alla scodella e, dopo essersi guardato più volte intorno inizia timidamente a mangiare..



Lola intanto stava correndo all'impazzata, avanti e indietro, sempre con i peli della coda e della schiena gonfi, e ogni volta che passava vicino a Little red si metteva di traverso e, dopo averlo colpito con una zampata nel di dietro, si dava alla fuga.. Little red, strizzava gli occhi contrariato e lentamente si girava verso di lei.

LR:"Scusami piccola, perchè non mi lasci mangiare in pace?"

Lola (accovacciandosi e preparandosi a schizzare verso di lui):"miaoo! Non so perchè.. è solo che ho voglia di farlo"

LR:"Il fatto che sei carina, non ti autorizza a trattarmi così.."

Lola (con gli occhi spalancati):"Perchè, altrimenti cosa mi fai? eeeh?"

LR (tornando con il muso verso il cibo):"sei carina ma sei anche impertinente, lo sai? Ti dovrei dare una lezione, ma non sono il tipo da attaccare briga con una femmina, io!"



Lola guizza rapidamente verso di lui. LR si accorge della cosa e si gira, ma Lola è troppo veloce e dopo averlo colpito varie volte sul muso, si dilegua sotto il tavolino..

LR:"Adesso ti faccio vedere io"

LR, nel tentativo di farle capire che aria tira, la insegue, ma il suo corpo è troppo grande e un po' goffo per poterla prendere e così, lei, dopo una serie di peripezie e salti mortali, lo lascia con un palmo di naso... non solo, ma adesso è lei che voracemente sta pasteggiando nella ciotola.

LR:"Grrrr! sei furba, non è vero? Sai Che se volessi, io ti... ti..."

Lola (leccandosi i baffi):"Te cosa, Micione.... purrrrrr!"

LR:"Baah! lascia perdere..."

LR adesso si ferma sotto una sedia. E' un po' contrariato, ma è anche vero che il suo istinto è addolcito dal sentimento che sa di provare per quella stupida gattina impertinente...

Intanto Lola, spinta dalla sua femminilità, si avvicina a lui, gli si sdraia davanti e inizia a rotolarsi facendo le fusa..

Lola:"Perchè mi guardi così, gattone? vuoi forse dirmi qualcosa?"

LR:"no, non ti voglio dire nulla e voglio solo essere lasciato in pace"


Lola:"Allora vuoi dire che non mi vorresti abbracciare, veroooo? e che non vorresti strofinare il tuo bel musetto al mio, veroooo? che non vorresti dormire arrotolato con me, veroooo?"

LR, chiude gli occhi e cerca di non pensare a lei.. per un istante però non può evitare di farsi sfuggire il rumore caratteristico di quando i gatti provano piacere "purrrrr"..

Nella sua testa, le parole di Lola, lo hanno fatto riflettere.. Sì, a lui piace quella gattina impertinente. A lui Lola piace, è inutile nasconderlo...

LR:"Piccola, a me non piaci per niente. Sei fastidiosa, e non mi lasci mai in pace..."

a quel punto Lola inizia a corrergli intorno, a punzecchiarlo, a colpirlo. Poi fugge velocemente, e nel momento in cui lui volge il capo o abbassa lo sguardo, rieccola all'attacco...

Lola:"ah siii! così io non ti piaccio per niente, verooo? miaoooo!! ora ti faccio vedere io..."

Dopo alcuni minuti di lotta, Red si adagia sul divano.. Chiude gli occhi e inizia a sognare.. sogna di lei, di come sarebbe bello stringerla a sè e coccolarla.. E' comunque piacevole chiudere gli occhi e poter sognare.. lo fa stare bene. forse non è mai stato bene come adesso..

Improvvisamente, ecco! un colpo sulla testa lo fa tornare immediatamente nella realtà... Lola è lì davanti a lui..

Lola:"che fai micione, dormi?"

LR sbuffa, e poi si rimette giù:"lasciami in pace!" ma mentre torna a chiudere gli occhi, un sorriso appare nel suo volto.. è evidente che quanto ha appena detto non corrisponde pienamente a verità....

10 commenti:

Tintarella di... Luna ha detto...

Che belli che sono i gatti,delle fantastiche bestie pelose,morbide e che fanno anche le fusa.Cosa si vuole di più?

digito ergo sum ha detto...

avevo anche io un gatto. e avevo il "problema" contrario. ero io che dovevo scappare da lui. una belva, davvero...

DUCHESSA ha detto...

Fantastico, eccezzionale, bellissimo, anche con i miei due mici e' andata piu' o meno cosi', ma quando racconti tu le cose, be' non ho parole... piccola tiratine d'orecchie pero', mi avevi tenuto nascosto un componente della tua stupenda famiglia... c'e' ancora qualcun altro che dovrei conoscere???

Irene ha detto...

oh my gooooddd...
cioè... mi sono emozionata...!
che belloooo!!!!!
puuuuuuuuuuuuuuuuuuurrrrrrrrr!

Clelia ha detto...

Peccato che io preferisca i cani...

Clelia

intrigantipassioni ha detto...

Io amo i gatti. Trasmettono tranquillita', serenita', sensualita' e tanto affetto. Bellissimo post.
Grazie per le tue parole da me....

Cicapooh ha detto...

ma sono bellissimiiiiiiiiii :D

Serena ha detto...

Peccato che sono allergica.... ^_^

Trinity ha detto...

Come sono belli i tuoi gatti :)

Irene ha detto...

ehi...grazie...
si, ora en sono fortemente e ciecamente convinta.
SENZA PASSIONE NON SI VA DA NESSUNA PARTE.
e sono felice nel sentirti dire che con la tua donna c'è ancora e molta.
sono cose rare...in questo mondo così bizzarro!