giovedì 6 novembre 2008

Un salto nel vuoto

Vi sono mancato?

Luca in questi giorni ha lavorato..

Luca ha viaggiato da solo con Donna (Firenze).. ;-P

Luca ha letto molto..

Luca ha pensato..


Ovviamente Luca ha anche due piccole iene da tenere a bada.. due creature alle quali accudisce con amore, ma pur sempre DUE PICCOLE IENE... Figlio e figlia..

Comunque, tornando a Luca, beh! in questi giorni non ha avuto voglia di scrivere sul blog..

Diciamo che Luca è rimasto in stand-by per alcuni giorni...

Gli avvenimenti accaduti nella sua vita negli ultimi tempi lo hanno messo a dura prova, ma lo hanno anche risvegliato. Luca ha subito un brusco risveglio a livello intellettuale..

Agli inizi è stato spaventoso, terrificante..

Quanta energia c'era in lui.. si era solo assopita per un lungo periodo ma adesso si era liberata in tutta la sua potenza..

La mente umana è potente..

Ora però è tornata sotto controllo e a volte, come in questo periodo, occorre fermarsi un attimo per riposarsi un po' e poter ripartire.. ma questa vitalità interiore è piacevole..

Ricordo di aver già provato qualcosa di simile alcuni anni fa...

"..L'aereo, rombando paurosamente si posizionava sulla pista di decollo ed abbassava il portellone posteriore.. subito, file di giovani paracadutisti, compressi nelle imbracature dei paracadute e riempiti di attrezzature si muovevano a comando per salire sul velivolo..

Luca era eccitatissimo.. Non solo era il suo primo lancio, era anche la prima volta in vita sua che saliva su di un aereo..

Si infilavano nella pancia di quel grosso aereo.. Tutto era preciso e ben organizzato.. era da due mesi che si stavano preparando per quel momento..

L'aereo era in volo.. il rumore assordante.. i volti dei ragazzi ora erano tesi ed in alcuni casi traspariva il terrore..

Luca sudava ma al tempo stesso tremava dallo stress e dalla tensione.. Improvvisamente si aprono i portelloni ed un forte vento inizia a percorrere la carlinga..

La confusione però non lo distoglieva dalla sua concentrazione..

Si alza in piedi a fatica. Seguendo le istruzioni del direttore di lancio scorre con altri sei compagni verso la porta. Lui è il primo per cui si posiziona con un piede sul vuoto e le mani ai lati.. Guarda sotto - Hey, ma non siamo poi così alti!-

Si intravedono case, auto, campi coltivati, gente che lavora e che tranquillamente si muove sotto di lui. Il respiro si fa affannoso la tensione sale finchè... ecco il direttore di lancio gli dà una pacca sulla spalla e lui automaticamente salta, salta nel vuoto..

Che dire, la sensazione è meravigliosa.. un cuscino di vento lo accoglie e lo fa volare sbattendolo per alcuni secondi, poi il colpo dovuto all'apertura del paracadute e all'improvviso il silenzio.. una sensazione di pace e di benessere, di assoluta libertà.. l'eccitazione è all'apice e l'adrenalina pompa furiosamente nelle vene.. Ora Luca si può godere questi momenti, ma non per molto.. già ora deve anche prepararsi ad atterrare"

Ecco a volte ho il bisogno di sentirmi come quando si salta nel vuoto....

Uomo durante un lancio con il paracadute (Quello in primo piano)

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Che RPM sexy...

Tintarella di... Luna ha detto...

Si che ci sei mancato,io iniziavo a chiedermi che fine avessi fatto!
Ma forse hai avuto di meglio da fare e va bene cosi!

Anonimo ha detto...

è stato pigro...sono sette giorni che rompo le palle x farlo scrivere, ma fa il duro. Donna

VeryWendy ha detto...

ehi man!! bentornato!

DUCHESSA ha detto...

Uff, uff mi ero preoccupata, bentornati...

Sally Brown ha detto...

CIAOOOOOOOOO
Ciao anche a te Donna!
Come state?
Non sparite più, please!

stellavale ha detto...

Anch'io ne avrei molto bisogno!

Irene ha detto...

dove sono finita??? why!? :)

Pupottina ha detto...

ciao
buon inizio settimana

^___________________^

anche io ero agitata quando sono salita la prima volta su di un aereo... non è che le volte successive mi sia sentita più tranquilla ....